3 Giugno 2020

Si è conclusa l’iniziativa #Virtusisheart. Grande successo per l’asta di maglie benefica



Si è conclusa l’iniziativa benefica #Virtusisheart, l’asta di maglie organizzata dalla società rossoblu per i festeggiamenti del 70° anno dalla fondazione che, a causa dell’emergenza coronavirus, si è tenuta online sulla pagina Facebook della società, riscuotendo ugualmente un grande successo. L’iniziativa era legata ad una raccolta fondi per la terapia intensiva del Policlinico Le Scotte di Siena.

Si è trattato di un’asta di alto livello per gli appassionati, che ha visto affiancate alle maglie “di casa”, ovvero quelle indossate in questa stagione dai giocatori della prima squadra rossoblu, tante altre maglie, tra divise che hanno fatto la storia della Virtus e maglie di serie A, A2 e addirittura di alcune nazionali, tutte gentilmente offerte dalle società e dagli ex giocatori rossoblu. Ed è così che a fianco delle maglie dei beniamini di Piazzetta Don Perucatti, da quella di Gianmarco Olleia, a quelle di Nepi, Bianchi, Imbrò fino ad arrivare ai più giovani, sono andate all’asta anche la maglia del capitano della De’Longhi Treviso Matteo Imbrò, quella della Segafredo Bologna di David Cournooh, quella di Imola di Davide Bruttini e quella della Virtus Roma di Roberto Rullo, ma anche la maglia di Ravenna di Tommaso Marino, quella di Trento di Dada Pascolo, quella della Reyer Venezia di Andrew Goudelock e tante altre ancora, fino ad arrivare alla maglia della nazionale italiana indossata dall’ex Virtus Amedeo Tessitori durante le qualificazioni agli Europei, che ha chiuso in bellezza l’iniziativa. A tutti loro va un grande ringraziamento da parte della società, che si allunga anche a tutte le persone che hanno partecipato, che negli ultimi due mesi hanno contribuito a questa nostra bella iniziativa.

L’importo che verrà donato alla terapia intensiva del Policlinico Le Scotte di Siena, che verrà consegnato domani mattina con una cerimonia ufficiale nella quale saranno presenti il presidente Fabio Bruttini, il direttore sportivo Gabriele Voltolini e due giocatori, Federico Bianchi e Gianmarco Olleia, è di 2200€, che andranno a finanziare le iniziative della terapia intensiva senese. Un momento importante per la società, che si conferma come sempre in prima fila nella solidarietà, come fu in occasione dell’asta delle maglie benefica per raccogliere fondi per l’alluvione in Sardegna. Una bella iniziativa benefica, capace di fare del bene e di tenere uniti, seppur virtualmente, tutti gli appassionati di basket, che hanno avuto l’occasione di sentirsi ancora vicini al mondo cestistico attorno alle prestigiose maglie che sono andate all’asta.