• guglielmo.png
  • presentazione1.png
  • presentazione2.png
  • presentazione3.png
  • promozione1.png
  • promozione2.png
  • promozione3.png
  • promozione4.png
  • promozione5.png
  • striscione.png
  • tifosi.png

Siete posizionati qui:

“Derby” n. 1 – 13/03/1966

COSTONE – VIRTUS : 58 – 69
Costone: Capperucci, Sani, Brocchi, Carli 6, Bernini 21, Centini 1, Ghezzi 18, Boccini 12, Morrocchi. Allenatore: Giorgi Brenci
Virtus: Ninci 18, Venturi, Mazzini, Taglialatela 4, Franchi, Mulinacci 17, Firmati, Cappelli 25, Ferrini 5, Neri. Allenatore: Bruno Casini
SIENA – Le strade delle due società cittadine si incrociano in campionato, sino ad allora solo qualche derby a livello giovanile, per la prima volta in conseguenza di due parabole societarie che hanno direzioni diametralmente opposte. E’ in calando la stella della Virtus che dopo anni di permanenza nella serie B Nazionale (seconda metà anni ’50 e prima anni ’60) è reduce da una retrocessione. Il Costone invece si affaccia alla ribalta della pallacanestro che conta con un gruppo di giovani che hanno dominato nei campionati di categoria, guidati magistralmente da Giorgio Brenci. Il trio Bernini-Boccini-Ghezzi abbina classe estro e fisicità e per anni detterà legge su, stavamo per scrivere parquet, ma più esatta è l’escalation asfalto/cemento/linoleum. In quest’annata comunque la federazione ha rivoluzionato la struttura dei campionati (i vizi moderni vengono da lontano…) e dopo due fasi eliminatorie in cui le due società sono inserite in gironi diversi ecco che si trovano di fronte nel gironcino finale. Anche la Virtus ha cercato di fare le cose in grande e nelle sapienti mani del Prof. Bruno Casini (nome sinonimo di pallacanestro in città) ha messo una squadra dove ai soliti Mulinacci, Cappelli & C. sono stati affiancati “Roccia” Ferrini (provenienza Mens Sana) e Dino Ninci, un giovane destinato a fare strada. Il primo derby si gioca sul campo in cemento del ricreatorio di via del Costone di fronte ad un consistente numero di spettatori. La stracittadina nasce all’insegna della sportività e della correttezza in campo e fuori, purtroppo negli anni non sarà sempre così. Il Costone gioca la carta della freschezza e dell’entusiasmo ed il primo tempo si chiude con i gialloverdi in vantaggio: 34-29. Nella ripresa però viene fuori la maggiore esperienza degli uomini del Prof. Casini e la Virtus può così iscrivere per prima il proprio nome sull’albo d’oro del derby.

in collaborazione con:

Chianti banca
GruppoBattistolli
Icet
SienaTV
Radiosiena
Bottegadelvino
Logo Ancore
Erboristeriapimpinella
53100
LaSovrana

in collaborazione con:

Informazioni su Cialis (tadalafil) e dove acquistarlo online Comprar Cialis Online en España | Cialis vendita in Italia | Cialis rapidement en ligne | Cialis Generika aus einer Online Apotheke | Cialis in Nederland