20 Novembre 2022

Il derby è della Virtus!



STOSA VIRTUS SIENA – MENS SANA BASKETBALL ACADEMY 69-64 (14-22; 21-42; 44-49)

VIRTUS: Berardi 4, Cacciatori 12, Bartoletti 12, Banchero 11, Caridi 16, Bianchi, Ricciardelli, Aminti ne, Olleia 3, Costantini 7, Imbrò 4, Calvellini. All. Franceschini

MENS SANA: Buca 6, Pannini ne, Iozzi 8, Lazzeri 5, Menconi 6, Benincasa 3, Empilo 10, Tilli ne, Sabia 9, Prosperanti ne, Bovo ne, Bacci 17. All. Binella

Il derby è della Virtus! Grande vittoria per i rossoblu che vincono un derby caldissimo contro la Mens Sana in un PalaPerucatti infuocato. Sprofondata fino a -25 a inizio terzo quarto la Stosa ha messo in campo una prestazione magistrale nel secondo tempo, trovando una vittoria incredibile nel finale.

Partenza shock per la Virtus che dopo pochi minuti si ritrova sotto 2-12. I rossoblu faticano in attacco non trovando soluzioni con continuità, mentre la Mens Sana sfrutta le buone percentuali per chiudere la prima frazione in vantaggio 14-22. Il secondo periodo è quello dell’allungo biancoverde, con la Virtus che appare incapace di reagire alla fisicità e all’attacco mensanino, con Buca protagonista assoluto sotto ai tabelloni. I biancoverdi allungano fino al 21-42 di metà gara e toccano il massimo vantaggio sul +25 (21-46) a inizio terzo quarto. Da questo momento scatta qualcosa nella Virtus: i rossoblu iniziano a mettere più grinta e aggressività in difesa, concedendo da quel momento soltanto 2 punti ai biancoverdi e riuscendo a correre meglio in attacco trovando punti in contropiede. Bartoletti e Caridi guidano la rimonta, con la Stosa che chiude la terza frazione sotto di soli 5 punti, 44-49. Con il punteggio tornato in bilico la partita si accende: Cacciatori segna canestri importanti tra i quali su rimbalzo offensivo quello del primo vantaggio Virtus 55-54. La Mens Sana non ci sta e torna a farsi sotto guidata da Bacci, ma la presenza sotto canestro di Caridi e l’estro di Bartoletti, uniti a una difesa divenuta impenetrabile, conducono la Virtus al nuovo vantaggio. La tripla di Banchero che dà alla Stosa il +6 a 39 secondi dalla fine fa esplodere il PalaPerucatti, la precisione ai liberi fa il resto. La Virtus vince 69-64 centrando una vittoria importantissima in rimonta in una partita sentita, sudata e lottata.