13 Gennaio 2020

Finale di girone di andata amaro, sconfitta casalinga contro Agliana



ACEA VIRTUS SIENA – ENDIASFALTI SPA PALL. AGLIANA 69-76 (21-16; 27-42; 40-55)

VIRTUS:
Calvellini ne, Bartoletti 8, Bianchi, Sabia ne, Olleia 21, Cerpi ne, Imbrò 19, Ndour 8, Nepi 5, Casoni, Terni 8, Bovo. All. Tozzi

AGLIANA: Zaccariello 8, Bogani 5, Rossi 17, Romano 10, Del Frate 4, Castellani ne, Nieri 15, Tuci 15, Cavicchi 2, Salvi. All. Mannelli

Continua il periodo no dell’Acea, che nell’ultima partita del girone di andata cade al PalaPerucatti contro la EndiAsfalti Agliana per 69-76-

LA PARTITA: Avvio molto equilibrato, anche se con tanti errori, con le squadre molto concentrate soprattutto a livello difensivo. Ndour e Casoni hanno un buon impatto contro i lunghi ospiti sotto i tabelloni, ma è l’ingresso di Nepi a dare energia all’Acea, che con i canestri di Imbrò e Olleia, uniti ad un’ottima difesa, piazza un parziale che li porta sul +8, 21-13, salvo poi subire la tripla di Nieri che chiude la prima frazione sul 21-16. Il secondo periodo inizia con un fulminante parziale di Agliana, che con due triple di Romano e un canestro di Cavicchi si porta in poco più di un minuto sul 21-24, costringendo coach Tozzi al timeout. La Virtus costruisce bene in attacco, ma non riesce a concretizzare, mentre Tuci per la Endiasfalti allunga il parziale fino allo 0-18. Imbrò sblocca dalla lunetta l’Acea, ma è ancora Agliana ad allungare con i canestri di Rossi, che portano gli ospiti al massimo vantaggio del primo tempo sul +17, 23-40. Bartoletti segna 4 punti in fila che accorciano le distanze, ma è ancora Nieri, stavolta in penetrazione, a chiudere il quarto, che termina 27-42.

Nel terzo quarto la Virtus mette in campo una difesa diversa, ma è l’attacco a creare problemi a rossoblu, che non sono in grado di mettere punti a referto con continuità. La tripla di Bogani ed il 2/2 dalla lunetta di Rossi danno il +20 agli ospiti (31-51), un parziale che sembra dare la scossa ai virtussini che piazzano un parziale di 7-0 con i canestri di Ndour e Olleia, ma la risposta arriva da Nieri, che segna dai 6.75 fermando l’emorragia. L’appoggio sulla sirena di Imbrò fissa il punteggio a fine terzo quarto sul 40-55. Nell’ultimo periodo Agliana gestisce il vantaggio, oscillando tra i 16 e i 18 punti di vantaggio fino a metà quarto, quando un lampo dell’Acea con la tripla di Terni e l’appoggio in reverse di Nepi sembra svegliare i rossoblu. Nieri risponde da tre punti, ma Imbrò e Terni segnano ancora le triple che, insieme al canestro di Olleia, valgono il -11, 58-69. Tuci segna dalla media, ma la precisione dalla lunetta di Olleia e Terni permette all’Acea di tornare sotto la doppia cifra di svantaggio. La tripla di Imbrò dà il -7 a 30 secondi dalla fine, ma è ormai troppo tardi per terminare la rimonta, e la partita finisce 69-76.